Esiste un valido rimedio per l’eiaculazione precoce?

rimedio-eiaculazione-precoceSe sei alla ricerca di un rimedio per l’eiaculazione precoce leggi molto attentamente e fino infondo questo articolo, perché tra poco scoprirai che non tutti i rimedi e le soluzioni per ritardare l’eiaculazione sono innocui e privi di effetti collaterali.

Un buon rimedio per l’eiaculazione precoce deve essere infatti privo di effetti collaterali, che possano nuocere la salute e il rapporto sessuale (più avanti capirai il perché). Più di ogni altra cosa un valido rimedio per l’eiaculazione precoce deve essere una soluzione definitiva, per combattere una volta per tutte e per sempre questo disturbo sessuale senza dover dipendere da pillole, spray ritardanti o creme varie.

Poiché l’eiaculazione precoce è un problema della sfera sessuale di coppia estremamente diffuso, tanto che le stime dicono che siano oltre 3 milioni di uomini a soffrirne solo nella nostra Italia, se sei alle prese con questo problema allora continua a leggere in qunato tra poco capirai:

  • Perchè un rimedio per l’eiaculazione precoce può avere effetti collaterali non sempre dichiarati.
  • Il motivo per il quale le pillole farmacologiche non sono un buon rimedio per risolvere le eiaculazioni precoci.
  • Come e in che modo rimediare all’eiaculazione precoce in maniera definitiva.

Chi cerca sul web un rimedio per la precocità eiaculatoria può facilmente trovare numerose soluzioni, le quali promettono di ritardare l’eiaculazione in modo facile e senza effetti collaterali. Tuttavia, prima di pensare di avere finalmente trovato il rimedio giusto, è bene conoscere questi presunti rimedi e sopratutto i loro effetti collaterali indesiderati che non sempre vengono specificati in modo chiaro.

banner orizzontale
Fatte queste necessarie premesse, qui di seguito puoi leggere un breve elenco di quelli che sono i preunti rimedi più usati e pubblicizzati:

Questi appena elencati sono i rimedi per l’eiaculazione precoce più famosi e facilmente reperibili sulla rete. Ma ora vediamo per quale motivo possono essere pericolosi per il tuo rapporto sessuale e per quale motivo non si possono ritenere come un valido rimedio per l’eiaculazione precoce.

Della prima categoria fanno parte le varie creme, pomate, spray e olio ritardanti. Tutti questi prodotti hanno in comune il fatto di essere ad uso topico, da spalmare o spruzzare sul pene in erezione poco prima di iniziare la penetrazione durante il rapporto sessuale, al fine di ritardare l’eiaculazione.

L’effetto ritardante avverrebbe per via di una sostanza desensibilizzante contenuta al loro interno (di norma è la benzocaina) la quale, venendo a contatto con la mucosa del glande del pene (la parte più sensibile del pene) lo anestetizzerebbe in modo tale da avvertire meno lo sfregamento del pene all’interno della vagina. La stessa sostanza desensibilizzante è contenuta all’interno dei preservativi ritardanti, nella parte che va a contatto con la pelle del pene.

Di primo impatto si potrebbe pensare che sia un buon rimedio, specie per chi ha nell’ipersensibilità del glande del pene la causa principale dell’eiaculazione precoce. Tuttavia, a un’analisi più attenta, si scopre che molti degli uomini che hanno provato questi rimedi lamentano che:

  • Il pene diventa talmente insensibile che, il più delle volte, non si sente nulla e non si prova piacere durante la penetrazione.
  • Spesso non provando piacere si perde l’erezione durante il rapporto sessuale (disfunzione erettile, impotenza).
  • In alcuni casi si perde l’erezione del pene mentre si spalma il prodotto, perché si interrompe l’atmosfera erotica ed eccitante dei preliminari (o per nascondersi dallo sguardo della partner di letto).
  • Alcuni uomini non riescono più a raggiungere l’orgasmo in nessun modo, poiché il pene diventa troppo insensibile e non sentono nulla.
  • Non si possono ricevere rapporti orogenitali (fellatio, bocca di lei sul pene), dopo aver spalmato queste creme o spray, per evitare che la compagna di letto le ingerisca con conseguenze non piacevoli.
  • Se la sostanza ritardante spalmata sul pene entra a contatto con la mucosa vaginale, si anestetizza anche la partner con la conseguenza che lei non prova piacere durante la penetrazione e non riesce a raggiungere l’orgasmo.
  • La benzocaina e altre sostanze chimiche ritardanti possono provocare infiammazioni, arrossamenti, pruriti e allergie al glande del pene e/o alla mucosa vaginale.
  • Poiché si dipenderebbe sempre dall’uso di questi prodotti durante ogni rapporto sessuale, essi non si possono ritenere un rimedio valido e definitivo per l’eiaculazione precoce, oltre a non essere sicuri e privi di effetti collaterali indesiderati.

E le pillole come rimedio per l’eiaculazione precoce sono pericolose?

Le numerosissime pillole che promettono di ritardare l’orgasmo e di combattere l’eiaculazione precoce che si trovano online sono totalmente inutili, poiché nessuna di esse ha una validità scientificamente provata sia come rimedio per l’eiaculazione precoce che nel migliorare l’erezione del pene o il volume dello sperma.

Il discorso invece è un poco diverso per quel che riguarda le pillole farmacologiche, come rimedio per ritardare l’eiaculazione. Ma attenzione perché qui si tratta di farmaci veri e propri, che solo un medico o uno specialista può prescrivere in alcuni casi particolari e acquistabili solo in farmacia dietro presentazione della ricetta medica.

Più che di farmaci si tratta di psicofarmaci antidepressivi i quali hanno come effetto collaterale quello di ritardare l’eiaculazione. I più utilizzati tra questi antidepressivi sono:

  • sertralina (Zoloft)
  • paroxetina (Sereupin)
  • fluoxetina (Prozac)
  • clomipramina (Anafranil)
  • dapoxetina (Priligy)

Ma ritardare l’eiaculazione non è l’unico effetto collaterale di questi psicofarmaci, perché gli effetti indesiderati in realtà sono spesso più dannosi che benefici per il rapporto sessuale. Infatti tra di essi vi sono:

  • secchezza della bocca e mancanza di saluvazione
  • sonnolenza
  • torpore mentale e mancanza di lucidità
  • mancanza di desiderio sessuale
  • difficoltà di eccitazione sessuale
  • disfunzione erettile

Non è difatti un caso che gli antidepressivi e gli ansiolitici siano molto spesso, sia negli uomini che nelle donne, la causa principale di mancanza di desiderio sessuale e/o impotenza sessuale.

Anche in questo caso, dato che si tratta di soluzioni dalle quali si dipenderebbe e poiché non sono prive di effetti collaterali dannosi per il rapporto sessuale, le pillole e farmaci non si possono ritenere un valido e definitivo rimedio per l’eiaculazione precoce.

Quale altro rimedio per l’eiaculazione precoce?

Un altro rimedio per l’eiaculazione precoce che si trova spesso su internet su molti blog, forum, o all’interno di alcuni ebook che promettono di combattere il problema, sono gli esercizi per il muscolo pubococcigeo del ginecologo americano Arnold Kegel, famosi anche col nome di esercizi per il muscolo PC, ovvero quel muscolo situato internamente nella zona perineale tra lo scroto e l’ano.

Ma se da una parte è vero che siano ottimi esercizi per mantenere in forma la prostata e per prevenire o curare l’incontinenza urinaria, dall’altra non si rivelano veramente utili nel ritardare il riflesso eiaculatorio.

Infatti molti uomini che li hanno provati lamentano il fatto di non capire come utilizzare questi esercizi per ritardare l’eiaculazione e, poiché quasi sempre vengono spiegati frettolosamente e in modo errato, non sono pochi gli uomini che si sono ritrovati con un’infiammazione alla prostata o all’uretra per averli eseguiti seguendo indicazioni errate, oltre  alla frustrazione di non aver trovato un rimedio davvero efficace per l’eiaculazione precoce.

E il Tantra come rimedio per l’eiaculazione precoce funziona?

Mentre qui in occidente la medicina ha sempre cercato (poco efficacemente) di risolvere i vari disturbi sessuali della vita di coppia, tra i quali l’eiaculazione precoce, attraverso la farmacologia, in oriente questo problema ha già trovato una valida soluzione da diversi secoli grazie alle tecniche tantriche per ritardare l’orgasmo maschile.

In questo caso non si fa uso né di pillole né di farmaci di alcun genere, bensì di particolari tecniche che permettono al maschio di ritardare l’eiaculazione dello sperma a piacimento durante i rapporti con la partner per poter fare sesso più a lungo.

La tecnica tantrica si è sempre rivelata molto efficace come rimedio per l’eiaculazione precoce ed è priva di effetti collaterali, ma non è mai stata facile da apprendere poiché racchiusa all’interno di lunghi e complicati trattati della medicina orientale, tra i quali il Tantra indiano e la medicina taoista cinese.

Infatti nel passato questa tecnica tantrica veniva trasmessa da pochi esperti solamente alla classe nobile più facoltosa e istruita, ovvero l’unica i grado di avere un livello di istruzione tale da poterla comprendere e il tempo per poterla quindi studiare. Ed era considerata una tecnica segreta.

Oggi però la tecnica tantrica per ritardare l’orgasmo e durare più a lungo è stata finalmente, e per la prima volta, semplificata in un metodo di facile e veloce apprendimento, senza tutti quegli strani termini filosofici e spirituali che la condivano nel passato e senza termini della medicina energetica orientale che ne rendevano molto difficile e lungo il suo apprendimento.

Si può quindi finalmente scoprire la tecnica tantrica per durare più a lungo durante i rapporti sessuali con la partner in modo facile e veloce, e trovare quindi un valido e definitivo rimedio per l’eiaculazione precoce visitando la sezione delle Risorse Gratuite del mio blog, oppure cliccando sul banner qui in basso.

banner orizzontale